Gli esperti del “Progetto Atlantide” premiati a Lecce

premiazione david di michelangelo.jpgLo scorso 11 Dicembre 2010 alle ore 18:30 si è svolta, presso l’antico Teatro G. Paisiello di Lecce, l’undicesima edizione del “PREMIO INTERNAZIONALE d’arte David Di Michelangelo 2010”, alto riconoscimento riservato a personalità del mondo dell’arte, della scienza e della cultura al quale è abbinato il premio speciale “Diritti Umani Salvo d’Acquisto 2010”. L’evento, organizzato dall’Associazione Culturale “Italia in Arte” di Brindisi dei fratelli Roberto e Dario Chiavarini, è stato realizzato sotto l’alto patrocinio dell’Università del Salento, con il patronato della Regione Lombardia e con il patrocinio della Regione autonoma della Sardegna, della Regione Autonoma Trentino Alto Adige, della Regione del Veneto, della Campania, dell’Umbria, del Molise, della Basilicata, dell’Abruzzo, del Lazio, della Puglia, della Provincia di Lecce, del Comune di Bari, di Lecce e di Sogliano Cavour e con il patrocinio straordinario dell’U.N.C.I. Unione Nazionale Cavalieri d’Italia – Consolato Regione Puglia. Il Comitato d’onore, presieduto dal Capitano Michele Miulli, ha partecipato attivamente all’organizzazione del Premio, che quest’anno ha visto coinvolti artisti di tutto il mondo. Presente il critico d’arte Dipré. Tra i premiati figurano gli esperti del gruppo di lavoro del progetto “Atlantide, Salus in aquis” in corso di svolgimento in alcune Scuole della Regione Molise: la dott.ssa Lucia Checchia, il prof. Antonio Mucciaccio, la poetessa Virginia Macchiaroli tutti di Termoli, la prof.ssa Rosalia Ruggiero di Bari e il sig. Angelo Marcucci, titolare dello stabilimento dell’Acqua Sepinia di Sepino, sponsor ufficiale del progetto in questione; agli esperti è stata conferita anche la nomina di “Maestro d’arte benemerito e Socio Onorario 2011” dell’Associazione Culturale “Italia in Arte” di Brindisi.

 

38405_1509354384227_1545376240_31248553_4966764_n.jpg“Il progetto Atlantide creato e coordinato dalla Prof.ssa Rosalia Ruggiero in cooperazione con le Soprintendenze peri Beni Archeologici del Molise e della Puglia e con il Nucleo Subacquei dei Carabinieri di Bari ha lo scopo di promuovere la tutela dei Beni Culturali – come ricorda la stessa Prof.ssa Ruggieroe mira a promuovere la conoscenza del patrimonio storicoarcheologico del territorio, inteso come eredità collettiva da tutelare e tramandare, sottolineando anche l’importanza che esso ha come risorsa e fattore di sviluppo economico; lo sviluppo di una cultura anche operativa per la conservazione e la tutela del bene culturale, dell’acqua e dell’ambiente; la conoscenza dell’archeologia sia come strumento d’indagine concreta della storia che come occasione di approfondimento delle varie discipline correlate; la conoscenza del mito di Atlantide, dei suoi risvolti archeologici e della sua contemporaneità; la conoscenza delle realtà archeologiche del Molise di volta in volta trattate; la conoscenza del ruolo dell’Arma dei Carabinieri nell’ambito della salvaguardia dei Beni Culturali. La vera novità di quest’anno è che il progetto è finanziato dal sig. Angelo Marcucci, titolare dello Stabilimento Acqua Sepinia di Sepino, quindi da un privato”.Il connubio diritti umani – arte è un connubio vincente – afferma la dott.ssa Lucia ChecchiaNonostante siano trascorsi sessantadue anni dalla firma della Convenzione Universale dei Diritti Umani questi ultimi vengono spesso ignorati e disattesi. L’arte, con il suo linguaggio universale, può fare molto per abbattere le barriere che ancora oggi ci dividono. Il fatto di vedere riuniti 400 artisti provenienti da ogni parte del mondo è stato davvero emozionante. Non dimentichiamo che l’arte e la cultura rappresentano il diritto stesso dell’uomo ad una propria storia, coscienza, dignità e libertà. L’essere umano viene formato al rispetto della propria storia in primis nell’ambito familiare e poi nelle Scuole. E’ proprio nelle Scuole che il nostro gruppo di lavoro, attraverso il progetto Atlantide e soprattutto grazie alla sensibilità degli stessi Dirigenti Scolastici e del corpo docente che ogni giorno forma i nostri ragazzi, che si svolge la nostra missione. Il nostro è un piccolo contributo volto alla conoscenza, al rispetto e alla valorizzazione della nostra terra, un bene prezioso da amare e tutelare soprattutto alla luce dei tanti disastri che ahimè la vedono protagonista in questi giorni”. “Nella società contemporanea, dominata dalla tecnologia e dai mezzi di comunicazione di massa, da un ritmo frenetico di vita e da interessi materiali, è necessario stimolare e sensibilizzare le menti e i cuori affinché l’arte diventi oggetto di maggiore considerazione, per la sua funzione altamente educativa e perché portatrice di un messaggio di valore universale – afferma la poetessa Virginia MacchiaroliL’arte è creatività, espressione genuina di sentimenti e di emozioni, amore per il bello e per il bene; è voce e canto dell’anima, inno alla vita, dialogo tra l’uomo e l’universo perché tende all’infinito e all’indefinito. Spesso è liberazione dal tormento e dall’angoscia, medicina per curare le ferite provocate dalla cruda realtà, dominata dall’inarrestabile dilagare di cattiverie, odi e violenze, capaci di calpestare i più elementari diritti umani. La poesia (come la musica, la pittura, la scultura, ecc.) è messaggio di amore e di solidarietà, volto a favorire il risveglio delle coscienze, a scuotere l’animo indifferente nei confronti dei sentimenti più alti e più nobili della vita, a placare nell’uomo la propria sete dell’infinito”. “Come diceva Rosseau nel Contratto Sociale – conclude il prof. Antonio Mucciaccio – l’uomo è nato libero ma in ogni luogo egli è in catene. Il nostro compito oggi è quello di liberarlo dalle catene”.

 

Gli esperti del “Progetto Atlantide” premiati a Lecceultima modifica: 2010-12-16T15:58:00+00:00da liberatorusso
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Gli esperti del “Progetto Atlantide” premiati a Lecce

  1. devo dirvi che non e giusto non mettere tutti gli artisti che sono intervenuti al paisiello per il ritiro premio davd di michelangelo spero che voi mettiate anche le foto degli artisti che anno ritirato il premio penso che e’ giusto tanti artisti che mi anno telefonato questo mi anno detto,ne faccio io il capo spiatore a dirvi fateci sapere,se metterete le nostre foto per un ricordo graziebuon annop

Lascia un commento