Siamo tutti facili prede del popolare giudizio…

Anto D'AGO.jpgdi Antonella D’Agostino

Ho scrutato nel tuoi occhi smarriti, colmi di lacrime, come una tempesta la malinconia, affiorata da un sorriso spento, ha inondato il mio animo affranto per ciò che stava contemplando… La gente estranea alla flebile sensibilità mostrata giudica un errore commesso proclamando la tua apparente colpevolezza… E’ agevole scagionare qualcuno che ti è familiare, difficile riuscire ad estrapolare un profilo debole ed insanamente sentenziato nel volto di un semplice passante…

amicizia.jpgSiamo cresciuti condividendo principi e valori che accumunano un vissuto simile, ma non del tutto eguale, scambi di teneri gesti hanno siglato il legame duraturo che ci accompagnerà nell’eterna sopravvivenza… Ricordi d’infanzia riaccendono il reale sentimento a cui siamo vincolati, eppur imploro perdono per la trascorsa non curanza, chiedo umilmente la tua clemenza conseguente ad una prematura valutazione affrettata dal timore di perdere un sorriso soavemente rammentato… Non solo l’amore è in grado di spezzare un sensibile cuore, l’amicizia ed il vero affetto possono distruggere con un piccolo frammento la barriera erta per difendere quel che rimane di un fiore sbocciato e lentamente appassito…

Desidererei cullare l’amarezza in cui continui a struggerti riaccendendo la scomparsa serenità da un volto scolorito e svuotato dell’immensa amabilità… Sii forte amico caro, l’essenza dello spirito, custodito nel tuo gentile animo, riuscirà nuovamente ad emergere poiché un condottiero dalla resistente armatura brandisce la spada anche dopo un’amara sconfitta…

Siamo tutti facili prede del popolare giudizio…ultima modifica: 2011-02-08T21:25:54+00:00da liberatorusso
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento