“Di Mare e di Lentisco”, il primo romanzo della “tremitese” Emma Santoro presentato dalla FIDAPA di Termoli


Downloader (13).jpgTERMOLI _
Sabato 26 maggio 2012 alle ore 18,30 nei locali della Galleria Civica, la Fidapa presenta il primo romanzo scritto da Emma Santoro: “Di Mare e di Lentisco”.

Isole Tremiti, prima metà del Novecento, un pescatore insegue tenacemente il sogno   di realizzare un ristorante in località Cala delle Arene, dove sorge l’ex presidio delle Regia Marina.

Sullo sfondo le Tremiti del Confino Politico: le rivolte dei detenuti, i naufragi, gli intrecci sentimentali, gli attacchi dei pescecani, le burle.

E ancora: le cale, gli scogli, le grotte, il Cristo Grande, le Diomedee, i gabbiani, la pesca ai calamari….

Un microcosmo accarezzato dalle brezze marine che si mescolano al profumo resinoso dei pini d’Aleppo e a quello balsamico del lentisco.

Emma Santoro, tremitese, si è laureata a Bologna; insegna Lettere presso l’Istitututo  Tecnico Commerciale “G. Boccardi” e presso l’Istituto Tecnico Statale Nautico e per Geometri “U.Tiberio”, di Termoli; è  sposata con Gabriele Guarino, hanno una figlia: Lucrezia.

            

“Di Mare e di Lentisco”, il primo romanzo della “tremitese” Emma Santoro presentato dalla FIDAPA di Termoliultima modifica: 2012-05-26T10:37:31+00:00da liberatorusso
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento